La stagione di cozze

Tutti gli alimenti hanno il loro tempo.

Le cozze raggiungono le dimensioni e la carne giuste, nei mesi, come dicono i francesi che non hanno 'R', cioè maggio, giugno, luglio e agosto, per poi raggiungere 4-5cm di lunghezza e hanno carne solida e colore puro.

MeseLunghezza (cm)Carne (%)
1.) Gennaio 2 -
2.) Febbraio 3 -
3.)Marzo 4 -
4.) Aprile 4 -
5.) Maggio 5 28
6.) Giugno 6 22
7.) Luglio 6 24
8.) Agosto 7 23
9.) Settembre 1 -
10.) Ottobre 1,5 -
11.) Novembre 1,5 -
12.) Dicembre 2 -

 

Conservazione & stoccaggio

Le cozze dovrebbero avere la prova certa che internamente vi è un mare limpido e la carne deve essere fissata al guscio.

 

  • Prima di tutto, quindi, guardare i gusci e scegliere quelli che sono chiusi o si chiudono rapidamente ed ermeticamente una volta toccati, dando segno di vita.
  • Resta inteso che i gusci rotti o incrinati sono da evitare e andiamo alla ricerca di più solidi e intatti
  • Sarà anche di aiuto battere la conchiglia su una superficie dura come il marmo, per sentire il suono che esce, che dovrebbe essere "pieno" piuttosto che "vuoto"
  • dopo l'apertura, la carne deve essere incollata alla scocca e deve fuoriuscire il liquido
  • Un altro modo per distinguere ile cozze vive da quellemorte è immergerle in una bacinella con acqua dil rubinetto quelle che galleggiano hanno vitalità discutibile mentre quelle che affondano sono sicuramente vive

  

 

Le cozze vive, dopo la pulizia a fondo ela rimozione del bisso (i filamenti ai lati delle cozze) devono essere conservate in frigorifero in contenitori aerati e coperte con un panno umido o un asciugamano bagnato. Quindi si conservano per 4-5 giorni in frigorifero.

 

 

 

Per stoccaggio maggiore di 3-4 mesi dovrebbero essere cotte a vapore, rimosso il guscio e congelate in un contenitore ermetico adatto per il congelamento coprendole con il loro opo (i succhi di cottura), che si filtra in precedenza.

     

Dove troviamo le cozze

Le colture di cozze sono in estuari nel mare dove c'è acqua salmastra.

Nei primi stadi larvali le piccole cozze hanno dimensioni zooplancton e si muovono nella colonna d'acqua sotto la zona di deriva delle correnti. Nello sviluppo il bisso quindi aderisce a qualsiasi superficie solida, dove passano il resto della loro vita.

Se si vuole pescare si trovano comunemente nelle rocce o nelle corde delle boe ma bisogna conoscere molto bene la qualità delle acque del mare nella zona. (Attenzione: non raccogliere mitili da superfici metalliche o sotto o intorno alle barche.) È inoltre possibile acquistare presso il vostro negozio di pesce locale che chiede sempre il certificato dal centro di salute che mostra che la raccolta è adatta per gustare un delizioso pasto in casa.

Le cozze sono vendute in sacchi o sfuse su ghiaccio al banco del pesce e per scegliere bene fidati del tuo naso che riconosce la freschezza del mare, il mare salato e iodio.

Infine si può godere di cozze fresche in molti ristoranti come delizioso antipasto o secondo piatto.

Descrizione

La conchiglia è generalmente triangolare con bordo posteriore smussato. Il suo corpo è un mantello bilobato dove sono le gonadi e i visceri circostanti che si trovano alla base del mantello.

 

Le cozze sono organismi filtratori e trattengono microrganismi della larghezza 1-7 micron, mentre i più grandi li rifiuta. Il filtraggio avviene tramite le correnti come attraverso una tromba d'acqua.

 

Con l'apertura di una cozza il primo organo che troviamo è:

  • Il mantello che circonda gli organi interni delle cozze e contiene le gonadi
  • di seguito ci sono le branchie aiutano lo scambio di aria tra cozze e acqua di mare
  • nella cozza il nucleo è il bisso che spara filati e stabilizza la cozza su superfici dure
  • e il piede nella scoperta dell'ambiente
  • la cozza apre e chiude le valve con l'aiuto di muscoli adduttori anteriori, un muscolo adduttore posteriore che è il più grande
  • infine il sistema digerente , il sistema digerente consiste nello stomaco e nell'intestino che è piegato e corre doppio per la lunghezza delle cozze

 

Nella foto qui sotto vediamo gli organi delle cozze:

  1. Branchie
  2. Mantello
  3. Bisso
  4. Piede
  5. Muscolo adduttore posteriore
  6. Stomaco

 

 

 

 

 

Collori delle cozze

Collori delle cozze

Il guscio esterno è liscio e quello esterno va dal nero al blu scuro e marrone mentre l’interno dall’ avorioal grigio al blu e raggiunge 14 centimetri di lunghezza.

 

La carne delle cozze è colorata a seconda del sesso. Bianco e arancione per i maschi e rosa per le femmine.

Κέλυφος μυδιών

 

Informazioni nutrizionali

Informazioni nutrizionali

Pesci, crostacei, molluschi e sono dopo olio d'oliva, verdure e cereali la base della dieta mediterranea.

Si consiglia minore consumo di prodotti lattiero-caseari e prodotti avicoli ed il minimo di carne rossa e prodotti di pasticceria.

Questa è la piramide che costituisce la dieta mediterranea. La composizione nutrizionale specifica della dieta Mediterranea è povera di grassi saturi e colesterolo e anche ad alto contenuto di carboidrati e fibre.

Cozze, ostriche, polpi, e gamberi, aragoste e pesce sono alimenti comuni nella dieta mediterranea, cucinati in modi diversi e sono la scelta nutriente e gustosa per tutta la famiglia.

Gli organismi animali sono ricchi di vitamine come, il complesso vitaminico B (p.ch.Β1, B2, B3, niacina), C e D, che sono essenziali per il funzionamento e lo sviluppo del sistema nervoso e metabolico.

Le cozze sono una fonte importante di antiossidanti, vitamine e proteine raffinate a basso contenuto di grassi e di lipidi.

Sono anche riconosciute le proprietà digestive e stimolanti, principalmente grazie alla quantità di sale alcalino-contenenuto.

 

Vedi la tabella nutrizionale dettagliate delle cozze e impara i vantaggi di mangiare cozze per il vostro corpo e la salute:

        Cozze al vapore / 100gr
CALORIE 160kcal
PROTEINE 19,8gr
CARBOIDRATI 6,2gr
GRASSI 4,1gr 
GRASSI OMEGA 3 0.6gr
COLESTEROLO 40mg
SODIO 310mg
FERRO 3,42mg
CALCIUO 26mg
POTASSIO 310mg
MAGNESIO 37mg
FOSFORO 192mg
ZINCO 1,5mg

 

Controlli veterinari

Controlli sanitari

Per soddisfare i requisiti di integrità del sistema sono stabiliti controlli per proteggere la salute pubblica. Controlli settimanali dal servizio veterinario di ogni regione e i risultati inviati al ministero per lo sviluppo rurale e il cibo sia per la qualità dell'acqua che per la carne delle cozze. Questi controlli microbiologici ricercano biotossine marine come presenza di fitoplancton tossici.

 

I controlli riguardano la rilevazione:

  • Fitoplancton tossico
  • DSP
  • ASP
  • PSP
  • E.Coli
  • Salmonella spp.
  • Contaminanti chimici (Pb, Cd,Hg)

 

 

Limite di biotossine marine nella carne:

  • a) per una tossina paralizzante (PSP), 800 microgrammi per chilogrammo ∙
  • b) per Amnesic Shellfish Poison (ASP), 20 milligrammi di acido domoico per chilogrammo∙
  • c) per acido okadaico, dinofisitossine e pectenotossine, 160 microgrammi di equivalente okadaico
  • acido per chilogrammo
  • d) per yessotossine, 1 milligrammo per chilogrammo equivalente yessotossina
  • e) per azaspiracidi, 160 microgrammi azaspeiroxeos equivalenti per chilogrammo.